Attenti a quei due

 
 
13° giornata senza portieri di ruolo e lista dei convocati che si allunga: new entry il fratellone di Nave, Paolino da Roma, che insieme a Valerio,Luca,Mimmo e Minola sfidano gli orange di Darko,Coira,Armando,Michele e Nello, che ha recuperato in extremis dal lieve infortunio subito la settimana scorsa.
Il primo quarto d’ora è tutto di marca orange, con azioni d’attacco in sequenza che però non producono gol, sia perchè nave jr è attento tra i pali, sia perchè la mira di Coira Armando e Michele non è affatto precisa. Fase di gioco che però cambia repentinamente quando Nave jr esce dai pali e si innesta nelle giocate d’attacco dei suoi: Bellissimo il primo gol , uno due tra i due fratelli Nave, con filtrante di prima di Nave sr per Mimmo, scattato alle spalle del marcatore, che insacca da due passi. Raddoppio in contropiede, ancora Mimmo in disturbo sul portatore di palla avversario, ne approfitta Nave sr  che grazie al fratello che porta via l’uomo, disorienta Nello con una finta di corpo e insacca sul palo del portiere in uscita. E’ un altra gara, perchè ora la squadra di Nave può attendere gli avversari e colpire in contropiede, cosa che avviene per la terza volta, quando Nave jr si invola sulla fascia ben servito da Luca e in diagonale firma il 3-0, a dire il vero un po inaspettato, per quanto fatto vedere all’inizio dalla squadra di Darko. Questi non è granchè in partita, fatica a saltare l’uomo e a piazzare giocate vincenti, ben controllato da Minola. Come la settimana scorsa però, il trio Coira-Michele-Armando si scrolla di dosso l’indecisione e  sprona la squadra all’attacco. Un gol di punta di Armando ben servito in profondità da Coira permette agli orange di accorciare le distanze, e dopo poco una deviazione fortuita di Nave sr si insacca alle spalle del portiere, il leader della classifica non sbaglia.  Ormai gli orange sembrano in controllo del match perchè gli avversari accusano la fatica: cercano di difendersi e ripartire in contropiede perchè a dire il vero gli spazi ci sono, e una giocata sull’asse Nave-Mimmo-Luca porta il gol del provvisorio 4-2 ma è un fuoco di paglia perchè il momento critico non è ancora passato e in pochi minuti sgretolano quanto di buono fatto finora: gli orange prima accorciano le distanze dopo una bella azione in velocità, poi pareggiano con un bel tiro dalla distanza di Coira su cui nulla può il portiere,che comunque cerca di arginare l’incipit avversario in qualche modo. Nave jr e Mimmo sono un po’ cotti, e il gol del sorpasso è marchiato Michele, che sfrutta la superiorità numerica per mandare a nozze il difensore e sfrecciare una rasoiata di sinistro sotto l’incrocio, veramente un bel gol; di nuovo in contropiede un bel passaggio di Coira da portiere viene solo spizzato da Nave sr non perfettamente posizionato, ageolando un ancora lestissimo Michele bravo ad approfittarne e depositare in rete. Manca ormai poco al termine della gara ma sul pronti via un Nave sr non domo salta in dribbling un paio di avversari e porta i suoi sul -1. C’è ancora il tempo di un azione, che può portare al pareggio, sostanzialmente meritato, ma Mimmo si fa ingolosire e tira malamente fuori non regalando a Luca, al centesimo scatto, una ghiotta occasione. Match che si chiude sul 6-5, molto combattuto.Nonostante un ottimo quarto d’ora i fratelli Nave non hanno portato a casa il risultato, sia per qualche compagno un po troppo fermo, ma soprattutto per la determionazione che ancora una volta mettono gli avversari, sotto di 3 reti, nel recuperare e andare a vincere. Attenti a due di testa, che scappano dal resto del gruppo e cercano di contendersi il titolo, per aggiungere un po di spettacolo forse sarebbe meglio dividerli dal prossimo match.
Stem a vedè
 
 
 Le pagelle del 13° giornata
Nome G V N P VUG MV MVP PTI Commento
Miki 11 8 2 1 7 6,545 2 26 Prova di forza, ruolino di marcia impressionante, gol pregevole e tanta corsa. Anora una volta determinante
Armando 13 7 2 4 6,5 6,192 0 23 Incisivo a tratti, farfallone in altri, ma sempre molto concreto sotto porta con la sua memorabile "puntazza"
Tafaz 8 6 0 2 6,875 2 18
Nave 12 5 2 5 7 6,292 0 17 2 gol e tante giocate per i compagni, tanta corsa e poca fortuna in difesa. Peccato per la classifica, la vetta è a +9
Nello 11 4 2 5 6,5 6,545 0 14 Non si sgancia spesso, forse per paura di esagerare, ma è ancora prontissimo nei suoi proverbiali recuperi. Spesso punchball per tutti i tiri dalla distanza avversari
Mimmo 11 4 1 6 7 6,454 0 13 Parte da destra per convergere al centro, oggi sfodera una grande prestazione di sostanza, peccato che alla fine rimanga senza fiato, e sull’ultima occasione è troppo goloso
Ros 5 4 0 1 6,900 2 12
Lorenzo 7 3 1 3 7 6,786 2 10 Lo premio mvp per la costanza di come guida la squadra, tutte le azioni partono di suoi piedi, ingaggia con Nave jr un paio di duelli in velocità e quasi mai butta via il pallone
Luca Luca 6 2 2 2 6,5 6,750 1 8 Corre sempre come un matto davanti e dietro e esorta i suoi a non mollare quando sente la difficoltà
Darko 7 2 2 3 6 6,357 0 8 Non in giornata di grazia, si fa apprezzare solo per un paio di accelerazioni che risultano decisive per i gol dei compagni
Minola 5 2 1 2 6 6,100 0 7 Parte abbastanza pimpante ma alla distanza risulta troppo fermo per gli equilibri della squadra. Discreto tra i pali
Alex 6 2 0 4 6,416 0 6
Marino 2 1 1 0 7,000 2 4
Peter 5 1 1 3 6,800 1 4
El Gato 3 1 1 1 6,666 1 4
Ippo 3 1 0 2 6,500 0 3
Davide BLR 1 1 0 0 6,500 0 3
Giuseppe 2 1 0 1 5,500 0 3
Luca Ronco 2 0 1 1 6,750 0 1
Max 1 0 1 0 6,000 0 1
Tiz 1 0 0 1 7,000 0 0
Paolo 1 0 0 1 6,5 6,500 0 0 Gioca una buona mezzora, grazie all’intesa col fratello la squadra riesce a portarsi in vantaggio e a costruire belle azioni d’attacco, non è un caso che quando si spegne lui la squadra crolla.
Mauro 1 0 0 1 6,000 0 0
Davide 2 0 0 2 6,000 0 0
Marco 2 0 0 2 5,750 0 0
Lucio 1 0 0 1 5,500 0 0
Andrea 1 0 0 1 5,500 0 0

Figurine e Figuracce

Dopo 4 mesi dall’avvio di questa stagione sembra che coloro che erano dipinti come "figurine" siano adesso stabilmente sul carro dei "figuranti", coloro che dipingono il calcio. Mi riferisco al buon Dinho, che è sempre più uno dei pochi di questo Milan a non sfigurare, in particolar modo in un turno champions che vede le italiane con l’acqua alla gola: fuori che la Fiorentina, da applausi, le strisciate hanno fatto tutte abbastanza pena: il Milan si salva al pelo grazie a un eurogol di borriello, nonostante proprio un dinho che mette sempre delle palle splendide e disegna calcio alla sua maniera, la difesa non è all’altezza e i ricambi sono necessari mentre leo ha una sola squadra in testa, non si fida troppo delle riserve nell’interpretazione del suo modulo si spettacolare ma anche altrettanto dispendioso per terzini e centrocampisti. In questo calcio dove il turnover è essenziale, tenere in campo una squadra stanca è molto rischioso, e anche se lo stesso borriello ha avuto un paio di palle per passare in vantaggio, è proprio l’ OM che deve rammaricarsi per non aver sruttato i sui legni in contropiede; la Juve, per quello che ho potuto vedere, gioca un calcio brutto, e si affida ai colpi dei suoi fuoriclasse, soprattutto Buffon. La Figuraccia a Bordeaux evidenzia che la quadratura del cerchio non è ancora stava trovata, e nonostante il secondo posto in campionato  sembra che debba ancora trovare un identità. Infine l’Inter, l’ennesima figuraccia di coppa è chiaro sintomo di un evidente complesso di inferiorità che inspeigabilmente colpisce la psiche dei calciatori, senatori in testa, nelle partite di coppa. Altro che 10 milioni a Mou, se Moratti si fosse tenuto il Mancio certo non sarebbe stato peggio. Certo il Barça campione d’europa ha un gioco e un centrocampo eccezionale, ma la bandiera bianca issata sui 180 minuti (casa e trasferta) dai nerazzurri merita un solo aggettivo, fusti mi perdonerà: imbarazzante!
Vedo perciò una viola che non si ammazzerà per vincere ad Anfield, anche se il primo posto sarebbe importante,  una Juve che faticherà ma alla fine non perderà in casa col Bayern, un Milan che faticherà a battere lo Zurigo, e un Inter che, solito offlimits per cardiopalmatici, farà fatica a pareggiare con il Rubin, ma che alla fine passerà il turno. oa lenmno questo è quello che ci auguriamo tutti, perchè altrimenti tra 2 anni le squadre italiane in champiuons saranno veramente solo 3.

I Fuggitivi

 
Ben ritrovati con il consueto appuntamento post-calcetto delle pagelle. Dopo una serie di defezioni registrate durante la settimana, questi i 10 che riescono a scendere in campo: in consueta pettorina arancione davanti a Tafaz si schierano a rombo Coira perno difensivo, Michele e Nave sulle fasce, Armando di punta. Gli opponents, purtroppo senza portiere, iniziano con Tiz, all’esordio stagionale, in porta con Peter e Nello in fase difensiva, Mimmo e Darko in fase offensiva.
La quadratura dei primi è maggiore e il primo quarto d’ora è tutto di marca orange: possesso del pallone, tiri in porta, gioco centrale e sulle fasce, pochi i pericoli in ripartenza portati soprattutto da qualche tiro da lontano di Mimmo e Peter. Gli orange però fanno tanto bene in fase di costruzione quanto male in fase di conclusione: sprecano in serie Nave, Armando e Michele. Soprattutto il primo non sembra in gran giornata, anche se i suoi tiri sembrano angolati e pericolosi sono ottimamente deviati da un Tiz versione uomo ragno. A conferma di ciò è proprio Nave che , dopo aver ottimamente recuperato una situazione difensiva pericolosa, si avventura in un dribbling di troppo nella propria metà campo e consente agli avversari di aprire le marcature con facilità.  Qualche minuto dopo ancora Nave protagonista negativo, azione simile alla precedente, passaggio intercettato da Mimmo che scarica su Darko, facile e da applausi l’ormai consueto lob dopo aver fatto sedere Tafaz. Nel frattempo ancora qualche folata orange verso la porta avversaria, ottimo anche Nello nelle deviazioni in calcio d’angolo. Di li a poco un il 3-0, Armando scarica male per Nave in fascia e in contropiede Tiz gonfia la rete con un perfetto fendente rasoterra angolatissimo sul secondo palo a cui Tafaz non si oppone.
Incredibile come a metà tempo, dopo tanta corsa e conclusioni, la squadra col portiere sia sotto di 3 reti e non sia riuscita a segnare.
Ma la sensazione di compattezza iniziale non era per niente sbagliata: Michele si scrolla di dosso le ultime apparizioni poco determinanti e a testa bassa, coadiuvato da un Coira rabbioso prende la squadra sulle spalle e prova la rimonta. Rischiando tantissimo il contropiede e con un Tafaz che non molla, nel giro di 5 minuti è 3-3. Prima Lorenzo sugli sviluppi di un calcio d’angolo e poi Miki in contropiede è bravissimo a saltare l’ultimo uomo in dribbling e a depositare in rete. Infine ancora Michele raccoglie una assist dopo caparbia azione in fascia di Armando. La squadra di Darko accusa un po’ il colpo, anche perchè Nello si fa male durante un recupero ed è costretto a entare in porta, senza per altro sfigurare. Lo stesso Darko sembra non incidere più e in difesa fatica a rientare, Mimmo è decisamente incupito e in giornata no, tenta qualche azione davanti e cerca improbabili tiri dalla distanza, mentre Tiz e Peter cercano di dare un po di verve e di corsa alla squadra, riescono a organizzare qualche giocata d’attacco che viene stoppata dalla difesa orange ma dietro accusano un po il colpo, perciò
in realtà c’è  poco da fare e alla fine Nave si fa perdonare prima con una discesa delle sue, con assist per Michele che segna  e poi con un altra azione di contropiede finalizzata con un tiro sporco deviato da Nello ma insaccato dal caimano Michele in agguato. Da annotare un paio di mischie in area orange che la difesa fatica a sedare con Tafaz protagonista a smanacciare i pericoli, Darko e Tiz che non riescono a superarlo. Sigillo sul risultato finale di 7-3 ancora per Coira che chiude le marcature in azione di rimessa scambiando l’1-2 sempre con un Michele, mvp di diritto in questo macth con 5 gol e 2 assist.
Classifica che inizia a prendere una forma ben delineata, coi protagonisti di oggi sempre più in fuga in zona champions, un gruppetto di inseguitori in zona uefa in cui spicca ros con sole 5 partite, a seguire tutti gli atri, che però hanno giocato meno della metà delle partite e non faranno testo per la classifica finale.
 
 
 
 Le pagelle del 12° giornata
Nome G V N P VUG MV MVP PTI Commento
Miki 10 7 2 1 7,5 6,500 2 23 Prende sulle spalle la squadra in difficoltà e la trascina al successo a suon di gol e assist
Armando 12 6 2 4 6 6,166 0 20 Poco incisivo sotto porta si fa però sentire con la consueta grinta quando la squadra è sotto e deve recuperare
Tafaz 8 6 0 2 7 6,875 2 18 Conserva ottima media voto e punti partita, resta in zona champions confermandosi sicuro nei momenti caldi della partita
Nave 11 5 2 4 6 6,227 0 17 Due svarioni difensivi mettono i compagni in difficoltà, non brilla ma si mette al servizio della squadra per vincere il match con tanta corsa e due assist
Mimmo 10 4 1 5 5,5 6,400 0 13 In giornata no e con poche idee, non incide in attacco ne in difesa, la sosta non lo ha aiutato, dal silenzio negli spogliatoi si intuisce che qualcosa non va
Ros 5 4 0 1 6,900 2 12
Nello 10 3 2 5 6,5 6,550 0 11 Si fa male a metà tempo ma onora il match in porta con un paio di parate d’istinto pregevoli
Luca Luca 5 2 2 1 6,800 1 8
Lorenzo 6 2 1 3 7 6,750 1 7 Con rabbioso agonismo apre e chiude le marcature del 7-0 parziale con cui la squadra ha ragione degli avversari, lotta caparbiamente in difesa e si propone centralmente in attacco. Fa un bel balzo in avanti in classifica
Minola 4 2 1 1 6,125 0 7
Alex 6 2 0 4 6,416 0 6
Darko 6 1 2 3 6 6,416 0 5 A parte il pregevole pallonetto mostra discontinuità in fase difensiva e davanti incide poco
Marino 2 1 1 0 7,000 2 4
Peter 5 1 1 3 6,5 6,800 1 4 Corre anche per i compagni e alla fine non è lucido nelle conclusioni
El Gato 3 1 1 1 6,666 1 4
Ippo 3 1 0 2 6,500 0 3
Davide BLR 1 1 0 0 6,500 0 3
Giuseppe 2 1 0 1 5,500 0 3
Luca Ronco 2 0 1 1 6,750 0 1
Max 1 0 1 0 6,000 0 1
Tiz 1 0 0 1 7 7,000 0 0 Parte tra i pali parando di tutto, una volta fuori si posiziona in mezzo al campo dove detta sempre passaggi intelligenti, sigla un gol da posizione angolata, non gli si può chiedere di più come esordio.
Mauro 1 0 0 1 6,000 0 0
Davide 2 0 0 2 6,000 0 0
Marco 2 0 0 2 5,750 0 0
Lucio 1 0 0 1 5,500 0 0
Andrea 1 0 0 1 5,500 0 0
 

In odore di prefazione

[…non importa se con i tuoi o con i miei amici, ma quando chiudi gli occhi e ripensi alla giornata e sorridi per quei momenti di folle delirio e risa e sguardi compiacenti, prendili con te e salvali nel tuo cassetto dei ricordi più belli…così, nei momenti tristi o di sconforto, o quando chiuderai gli occhi un po’ di più….avrai più tempo per pensare alla felicità pura e alla tua vita, sempre più dentro il suo percorso che sembra meno a ostacoli, ma solo piacevoli curve da guidare fino al tramonto…]
 
 

Non dire Gato…

 
"Combattuto" dice il Gato Daniel a Nave mezzora prima di iniziare, e mai previsione fu così tanto azzeccata; squadre ancora orfane di un portiere ma match che si profila molto interessante: in pettorina davanti al Gato c’è Nello con Luca in difesa, Michele e Darko un po’ più avanzati. Nell’altra metà campo si schiera la squadra di Nave, insieme a Max, Peter,Coira e Armando. Il primo quarto d’ora è giocato a ritmi molto alti: Da una parte gli orange spingono con gli inserimenti di Michele a sinistra e Darko a destra, supportati a turno da Luca o Nello che scendono prevalentemente dal centro. Dall’altra parte velocità e fitte triangolazioni tra Nave, Peter che partono esterni, Coira che sale da dietro e Armando che cerca le sponde come boa d’attacco. I secondi fanno un movimento pazzesco, soprattutto Nave e Peter che cercano di entrare dall’esterno coadiuvati da Coira basso, mentre Armando fatica a entrare in un match a così alto ritmo. Il troppo leziosismo però li punisce perchè sono gli orange ad andare in vantaggio, sfruttando gli spazi che lasciano dietro gli avversari. Bella la discesa di Nello che deposita in rete con un fendente rasoterra. La partita continua con questo refrain, e il Gato fa la sua parte da leader: il leziosismo degli avversari piano piano si spegne per far posto a una concretezza mai vista in stagione: incredibile il forcing continuo nella metà campo orange, ma incredibile anche la serie di parate con cui si prodiga il buon Daniele. Il pareggio arriva ma veramente a fatica. E così continua il match, con Nave che si muove tantissimo negli spazi, e coi compagni propone un ottimo giro palla ma le conclusioni sono intercettate puntualmente dal Gato. In contropiede Luca, Darko e Michele sono sempre pericolosi e il loro vantaggio aumenta: a metà gara il punteggio è di 4-2. Nella seconda parte di gara escono fuori Armando e Max, soprattutto il primo inizia a pungere dalle parti del Gato, diventando il terminale offensivo delle triangolazioni di squadra, mentre il secondo, alla prima stagionale, cerca sempre di venir fuori in palleggio e si rende pericoloso ma trova sempre il Gato in uscita ad anticiparne le bellicose intenzioni. Il gran ritmo in fase offensiva si paga però in fase difenisva, perchè gli orange lasciano un uomo fisso davanti e in contropiede hanno diverse palle per chiudere il match: sprecano incredibilmente  Darko e Michele gigioneggiando con leziosismo davanti alla porta semi-sguarnita, e così è Armando a dare la carica necessaria per la rimonta: prima è il Gato a dire ancora no a una conclusione a mezz’aria ma poi Nave porta i suoi a -1 con un rasoterra di esterno e successivamente, a concluisione di una spettacolare azione corale è Armando a siglare il pareggio sul 5-5. L’inerzia del match torna perciò nei piedi di Nave che ha un ottima possibilità in contropiede ma uno strepitoso Nello riesce ad anticiparlo in corsa; con la maglia di Totti portafortuna però le energie ci sono ancora (sarà merito della torta di Oghella anche? chissà) e nonostante una tripla parata del Gato su Peter,Max e Nave da posizione ravvicinata, grazie a un paio di contropiedi, Peter, con un paio di bombe da fuori, porta i suoi sul +2 a 5 minuti da OK Ragazzi. Sembra ormai fatta, Armando sogna l’aggancio in classifica e un Coira esausto turna tra i pali. C’è ancora spazio per un uscita bassa del Gato sui piedi di Max che tenta la sortita solitaria ma si allarga troppo e non riesce a concludere. Darko e Luca però non ci stanno a perdere e la loro caparbietà viene premiata perchè quest’ultimo si trova due volte a tu per tu col portiere e non perdona, prima su lancio smarcante di Michele bomba centrale che Coira non vede nemmeno e poi dopo una mischia che vede vincitore Darko si trova sulla linea di porta eludendo la marcatura troppo scialba di Nave, trovando un meritato 7-7 e chiudendo una partita dai contenuti calcistici molto buoni che non altera gli equilibri in classifica. E’ proprio il caso di non dire Gato se non ce l’hai nel Saco 🙂
 
 Le pagelle del 11° giornata
Nome G V N P VUG MV MVP PTI Commento
Miki 9 6 2 1 6 6,388 1 20 Scende sempre in contropiede sulla sinistra con generosità ma spesso è preso in mezzo nella fase difensiva 
Armando 11 5 2 4 6,5 6,181 0 17 Parte in sordina, non trova da subito la posizione migliore per sfruttare le sue caratteristiche, ma col passare dei minuti e come in altre occasioni da lui la carica ai compagnbi per non mollare, recuperando palloni decisivi e siglando la rete che avrebbe dovuto chiudere la partita 
Tafaz 7 5 0 2 6,857 2 15
Nave 10 4 2 4 7,5 6,250 0 14 Senza dubbio miglior partita stagionale, dialoga molto bene con i compagni, spesso di prima, spesso con palle smarcanti e  con movimenti continui. In difesa non molla e difficilmente va in affanno. Segna due gol importanti nell’economia del match  
Mimmo 9 4 1 4 6,500 0 13
Ros 5 4 0 1 6,900 2 12
Nello 9 3 2 4 7 6,555 0 11 Conferma un periodo di forma buono, apre le marcature e in marcatura si fa rispettare. Strepitoso recupero in velocità su Nave lanciato a rete.
Luca Luca 5 2 2 1 7 6,800 1 8 Ottima gara del piccolo folletto, tanta corsa e tanta qualità nelle giocate, e ultime due decisive reti per il pareggio. torna sui suoi standard abituali e la sua squadra non perde
Minola 4 2 1 1 6,125 0 7
Alex 6 2 0 4 6,416 0 6
Darko 5 1 2 2 6,5 6,500 0 5 Gioca alla "Mimmo" cercando di partire sull’out destro ma è dal centro che crea i pericoli maggiori, sia servendo i compagni in maniera molto precisa sia siglando la rete del momentaneo +2. In difesa fatica a rientrare e si mangia un occasione d’oro per chiudere il match. 
Marino 2 1 1 0 7,000 2 4
Peter 4 1 1 2 7 6,875 1 4 Prestazione ottima per la facilità di corsa e la qualità del palleggio, cerca sempre di andare in 1-2 coi compagni, ma i leziosismi non sempre pagano. Bene nei recuperi difensivi, la spinta del forcing e il giro palla, piazza due bombe rasoterra che il Gato non trattiene e che fanno sperare nella vittoria ma sul finale è esausto e gli avversari riacciuffano la partita
Lorenzo 5 1 1 3 6,5 6,700 1 4 Parte benissimo e alza i ritmi alla grande, cerca lo scambio stretto con frequenza entrando molto bene nelle maglie difensive avversarie ma sbattendo sempre il muso sui piedi o nelle mani del Gato.  Finisce stanchissimo e in porta subisce i gol del pareggio finale  
El Gato 3 1 1 1 8 6,666 1 4 Dopo i primi due match senza gloria si riscatta alla stragrande parando tutto quello che c’era da parare. Sulle palle alte e a mezza altezza è insuperabile, respinge coi piedi diverse conlcusioni rasoterra, si arrende solo a bombe angolate, tiri senza visuale o triangolazioni avversarie micidiali con la difesa colpevole
Ippo 3 1 0 2 6,500 0 3
Davide BLR 1 1 0 0 6,500 0 3
Giuseppe 2 1 0 1 5,500 0 3
Luca Ronco 2 0 1 1 6,750 0 1
Max 1 0 1 0 6 6,000 0 1 L’esordio stagionale lo trova un po’ macchinoso nei movimenti, anche se il controllo di palla è sempre apprezzabile. Cerca la sortita offensiva senza troppo successo, in difesa fa valere il fisico.
Mauro 1 0 0 1 6,000 0 0
Davide 2 0 0 2 6,000 0 0
Marco 2 0 0 2 5,750 0 0
Lucio 1 0 0 1 5,500 0 0
Andrea 1 0 0 1 5,500 0 0
 

Vorrei

Vorrei, vorrei…
esaudire tutti i sogni tuoi,
vorrei, vorrei…
cancellare ciò che tu non vuoi
però, lo sai che io vivo attraverso gli occhi tuoi…
Vorrei, vorrei…
che tu fossi felice in ogni istante
vorrei, vorrei…
stare insieme a te, così, per sempre
però, lo sai che io vivo attraverso gli occhi tuoi!
E vorrei poterti amare
fino a quando tu ci sarai
sono nato per regalarti quel che ancora tu non hai,
così se vuoi portarmi dentro al cuore tuo, con te io ti prego, e sai perchè…
Vorrei, vorrei…
esaudire tutti i sogni tuoi,
vorrei, vorrei…
cancellare ciò che tu non vuoi
però, lo sai che io vivo attraverso gli occhi tuoi…

 

E…il Cesare…per la serie si continua dopo mercoledì sera! Dai che passa in fretta!!

Scalata alla vetta

 
 
Solito match atipico: con un portiere solo non si sa mai come va a finire, se la squadra è compatta e difende bene ripartendo in velocità  vince abbastanza agevolmente, ma se gli avversari, magari più forti tecnicamente, palleggiano e comandano il gioco, può capitare anche di perdere.
E quindi gli orange con Ros,Coira,Darko e il capoclassifica Michele con Armando che tentano la fuga provano a insidiare Tafaz, con Ippo,Nave,Luca e Mimmo.
I primi schierano Coira basso in regia con Ros a supporto, mentre a turno MIchele Darko e Armando si alternano in avanti. Ovviamente più compatti i secondi, con Ippo che inizia centrale, Nave e Luca sulle fasce e Mimmo davanti. 
Ottimo in avvio i secondi, che con 20 minuti di calcetto palleggiato, approfittano della disorganizzazione difensiva avversaria per piazzare un parziale di 3-0. Protagonisti Mimmo in vesione assistman, e Luca goleador. Buono in realtà anche il lavoro di Ippo che cerca di partire palla al piede e smistare sulle fasce, e di Nave, che interscambia la posizione con Mimmo diventando perno centrale della manovra, permettendo alla squadra di sviluppare il gioco.
Coira chiama i suoi a riorganizzarsi ma nel frattempo un Mimmo che si conferma in forma eccellente piazza una zampata vincente con Armando lentissimo in uscita. Gli orange alzano il  pressing e Ippo non riesce più a ripartire, così le ali si alzano e ancora una volta non seguito a dovere Luca piazza un implacabile 4-0. Coira e Ros insistono col pressing alto ma è Darko a sfruttare un rinvio difensivo a dir poco in affanno di Nave (alla Thiago in Juve-Napoli, per intenderci)  a violare la rete i un Tafaz che inizia a sentire la pressione avversaria. Da ricordare anche, con un po di fortuna, un tentativo di attacco di Armando sbrogliato a fatica da Tafaz in mischia. Fase del match che inizia a essere favorevole agli orange, Nave Ippo e Mimmo sembrano tirare il fiato e il solo Luca è reattivo nella doppia fase, anche se il pressing alto degli uomini in pettorina sembra favorire i contropiedi. Da segnalare una splendida doppia combinazione in 1-2 tra Nave e Luca, sempre più uomo del giorno. Anche Nave si mangia un gol in contropiede colpendo il palo a botta sicura, e si fa parare un tiro da distanza ravvicinata, ma Ippo insacca sulla ribattuta. Sul finale rientrano bene gli orange grazie a Ros che prima anticipa Nave su calcio d’angolo e poi da posiizone defilata uccella Tafaz confermandosi tecnicamente superiore alla media dei 10 in campo, pur non in perfette condizioni. Chiosa finale da applausi per Darko che, dopo aver provato a impensierire senza successo Tafaz a inizio partita, lo fa sedere condue finte e deposita in rete con un cucchiaio alla Totti.
Maglia di Totti decisamente portafortuna per Nave , che insieme a Mimmo e a Tafaz tentano la scalata alla vetta della classifica, approfittando dei contemporanei stop di Armando Michele e Ros, e anche Luca emerge dai bassifondi e aggancia il gruppetto di metà graduatoria.
 
I conti però, come insegna "lo squadrone" di coppa, si fanno sempre alla fine.
  
 
Nome G V N P VUG MV MVP PTI Commento
Miki 8 6 1 1 6 6,438 1 19 Dopo uno splendido inzio stagione attraversa un periodo di forma "normale", non incide come una volta in attacco e dietro fa un po fatica. Mantiene ancora la testa della classifica ma inizia a sentire i fiato sul collo dei compagni
Armando 10 5 1 4 5,5 6,150 0 16 Sempre presente, ma spento soprattutto nelle idee, alle folate iniziali fa seguito una clamorosa papera da portiere che   spiana la vittoria avversaria, conferme anche al carmenlisa. Che stia pensando a un turno di riposo per ricaricare le pile ?
Tafaz 7 5 0 2 7 6,857 2 15 Partita subito nel vivo e Tafaz attento in tutte le occasioni pericolose degli avversari, anche con un po di fortuna, si inchina solo a numeri degli avversari. In classifica mette le mani sulla zona champions
Mimmo 9 4 1 4 7 6,500 0 13 Partenza sprint e conferme di un eccellente periodo di forma: serve due assist a Luca e segna un gol che da sicurezza, decisivo per il match. Preferisce partire largo piuttosto che centrale, ma i compagni si aiutano per cercare le posizioni migliore per rendere al meglio. Qualche screzio inutile con gli avversari
Nave 9 4 1 4 5,5 6,111 0 13 Corre moltissimo e offre anche ottime giocate ai compagni, il fastidio al piede non è ancora passato e in appoggio lungo sbaglia troppo, soprattutto è lui a sbagliare sul primo e secondo gol avversario e si mangia due gol davanti la porta, compiendo anche qualche (dichiarato) fallo di troppo.
Ros 5 4 0 1 6,5 6,900 2 12 Ritorno in campo dovuto a una scommessa persa, perde l’imbattibilità ma non si arrende, pur in non perfette condizioni fisiche. Interessante il duello a distanza con Nave, prima un fallaccio seguito da due tunnel-assist vengono compensati da un gol con marcatura diretta e un tiro con parata di tafaz saltando netto l’avversario. Dietro soffre un po la corsa degli avversari
Nello 8 3 1 4 6,500 0 10
Luca Luca 4 2 1 1 7,5 6,750 1 7 Spronato dalle pagelle della scorsa settimana offre una prova di continua generosità, tecnica, corsa e gol. Segue ottimamente lo sviluppo offensivo e difensivo del match andando sempre a creare la superiorità numerica in attacco e a coprire i buchi dei compagni in difesa. E in classifica fa un buon balzo in avanti
Minola 4 2 1 1 6,125 0 7
Alex 6 2 0 4 6,416 0 6
Marino 2 1 1 0 7,000 2 4
Darko 4 1 1 2 6,5 6,500 0 4 Un po’ come Dinho (so che non gli piacerà questo paragone) offre grandi giocate e tante pause. Di rapina il primo gol (alla Inzaghi :D) di classe il secondo, qualche accelerazione buona ma in difesa pecca nel seguire l’uomo.
Peter 3 1 0 2 6,833 1 3
Ippo 3 1 0 2 7 6,500 0 3 Prima vittoria e apporto sul match positivo. Parte centrale in regia e fin quando gli avversari glielo permettono riesce a partire palla al piede o a servire bene i compagni. Poi si defila soffrendo un po dopo metà tempo ma dietro non molla mai cercando sempre di chiudere l’avversario e davanti si propone sempre in appoggio ai compagni 
Lorenzo 4 1 0 3 7 6,750 1 3 Voto alto per lui perchè ci crede sempre e da buon mister cerca sempre di spronare i compagni, entra in 1-2 attacca e difende con buona lena. Certo è che la tattica di pressare alto, se gli altri non seguono l’uomo è molto rischiosa e gli avversari in contropiede fanno sempre male.
Davide BLR 1 1 0 0 6,500 0 3
El Gato 2 1 0 1 6,000 0 3
Giuseppe 2 1 0 1 5,500 0 3
Luca Ronco 2 0 1 1 6,750 0 1
Mauro 1 0 0 1 6,000 0 0
Davide 2 0 0 2 6,000 0 0
Marco 2 0 0 2 5,750 0 0
Lucio 1 0 0 1 5,500 0 0
Andrea 1 0 0 1 5,500 0 0