Voglia di Vincere

23° Giornata - Le Pagelle dei Ragazzi

23° Giornata - Classifiche

23° turno di una stagione che sta entrando nel vivo con qualche defezione di troppo – solo 4 tra i primi 10 – e che tra new entry e vecchie conoscenze non è priva di sorprese: gli orange di Alex, che arruolano il generoso Gino all’ultimo minuto, provano a fare la partita contando sulle geometrie di Peter, sui gol del bomber Stefano – quasi 50 gol per lui – e degli inserimenti di Michele. Sul versante opposto la squadra di Arma, che trova Spi (Vincenzo) per la prima voltas con i ragazzi e ritrova Coira, al secondo match dopo un primo cosi cosi. E’ proprio quest’ultimo il protagonista principale, mvp di giornata con una prestazione di carattere fin dalle prime battute. In particolar modo è lui che permette alla squadra sia con i rimbrotti da “mister” che soprattutto con due gol chiave, a ritrovare la fiducia iniziale e ribaltare un risultato di 5-4 con inerzia a favore di Peter e soci. Diverse le occasioni sprecate da entrambi le parti, con Arma sugli scudi per i 3 gol caparbi e diversi pali e tentativi, e in generale un buon feeling di gioco di tutti e 10 gli uomini in campo alla Pinetina. Qualche errore clamoroso condiziona in parte il match (Ste con due compagni ai suoi lati è davanti al portiere ma tira fuori, Nave e Spi in anticipo non intervengono sulla palla dando il via libera a Michele) ma anche buone giocate, soprattutto in contropiede, danno un senso di buon combattimento tra i due schieramenti alla partita. Il finale di 10-7 premia con merito ( ma un pareggio sarebbe stato un giusto risultato, per i valori in campo)  la voglia di vincere di Coira e dei suoi compagni, che mantengono gli avversari a distanza fino all’arrivo di OK ragazzi controbattendo gol su gol.

Miki si aggiudica per onestà 1 punto fairplay mentre Peter è deluso nel post-partita per aver perso una gara sul filo del rasoio e quasi in pugno per una parte.

In classifica poche variazioni: Nave torna terzo con Darko, rientra in top-ten Nello che torna al gol e da continuità alle sue prestazioni, scavalcando proprio Miki e Peter. Resta a 2 punti il generoso Gino, ancora senza vittorie dopo 4 partite, autore pero’ di una prova gagliarda fuori, con una clamorosa traversa – tiro che avrebbe meritato piu’ fortuna – ma poco adatto in porta, dove subisce gol con troppa facilità, su tiri non irresistibili.

Tagli alle 10 presenze ancora rimandati, e 10 convocati per domani già decisi:

Armando, Stefano, Nello, Mauro, Michele, Nave, Alex, Peter, Tafaz, Luca.

Annunci

Lo Scalatore

22° Giornata - Le Pagelle dei Ragazzi

22° Giornata - Classifiche

Tempo di neve e arriva  il 6° MVP per Alex, che in una sorta di corsa a tappe si gioca con Arma il gran premo della montagna, 5 lunghezze di distanza tra i due. In due tappe possono ancora cambiare gli scenari pero’, la corsa finisce a luglio e ogni elemento del gruppo in doppia cifra si giocherà le proprie carte fino alle ultime giornate. Grande prova di forza soprattutto nella fase difensiva, troppo solisti gli orange ma grandi raddoppi e marcature triplicate fanno la differenza rispetto al due contro zero. Molli in avvio gli orange e incapaci di ribaltare una situazione che si fa via via sempre piu’ imbarazzante, seppur non producendo una cattiva mole di gioco offensivo non hanno la concretezza necessaria sotto porta.  Dall’altra parte una squadra compatta e tenace in tutti gli effettivi, che proprio giocando con la giusta carica – da milan contro arsenal mi verrebbe da dire – porta a casa bottino pieno e consensi unanimi. In classifica Darko sale solo in terza posizione ma si ferma un turno (ha ritrovato il visto – turistico), mentre Brics si appollaia alle spalle di Nave e Ste ma davanti a Mauro, stranamente assente. Nei dieci anche Michele che raggiunge Peter.

Tra i marcatori poche variazioni, con le prime tre saldamente stabili, Darko a 16 raggiunge Antonio scavalcando Nave, in doppia cifra arrivano con le rispettive doppiette Michele (11) e Brics (10).

Domani giornata numero 23 – 9 al momento i convocati – con il decimo ancora un incognita. In preallarme qualche new entry stagionale tra le vecchie glorie o qualche outsider dell’ultimo minuto?  Come sempre il cellulare di Mino Naviola è rovente.

Un signor conte

Un allenatore esordiente in serie A che non perde le prime 25 partite come definirlo ? Antonio fin da quando giocava a Lecce era un signor giocatore. Fuoriclasse sarebbe eccessivo, ma decisamente uno che a centrocampo faceva la differenza. Mi è sempre piaciuto come giocatore, perché era uno gagliardo, uno che compri al fantacalcio perché prende un buon voto, un vincente insomma. E ha vinto. Lippi e Sacchi gli fanno capire il ruolo di innovatori nel calcio e lui si è ritrovato a gestire una squadra come lui. Non fuoriclasse – solo Pirlo e Buffon – ma giocatori gagliardi, giovani che arrivano alla ribalta con voglia di vincere. Questo è uno tosto e crea lo spirito giusto. E, da non sottovalutare, usa molta tattica. Se si conferma – con un altro fuoriclasse – l’anno prossimo avrà una strada piena di successo.
Max il successo l’ha avuto. Max era un fuoriclasse mancato, un 10 di provincia che non ha mai sfondato, ma con buona tecnica e discreta classe. Lo ricordo bene nel Pescara con Galeone. Le sue idee hanno funzionato fin quando aveva giocatori in grado di sostenere il progetto tecnico. gli inserimenti di boateng soprattutto. Muntari giocava cosi con Murigno, per cui magari sosterrebbe La sua idea di gioco. Altrimenti la sua squadra diventa anarchica. E non vince. Soprattutto con certi elementi con cui l’allenatore confonde o sopravvaluta la tecnica : Il robigno operaio è un falso, che sbaglia gol clamorosi e manuelson non si può vedere. I due che corrono storti. Peró o, il 10 del Brasile che non vede la porta. Chi l’avrebbe detto. Di qui rimangono pochi giaccherini lichstini vucinicini vidali marchisi estigarribi matri. Ma te li vedi sedorf Ambrosini bonera zambrotta favalli e tassotti che li rincorrono ? Ma perché stankobic ambiassi Zanetti cordoba Bergomi e zenga? Ci vuole il ricambio, e quest’anno Antonio, dopo il riporto, vuole riportare la gobbazza dove lui l’aveva lasciata.

Un Revival che piace

Le Pagelle dei Ragazzi - 21° Giornata

Classifiche - 21° Giornata

E’ Luca il match winner della 21° giornata, con un tap in su calcio d’angolo negli ultimi minuti di gioco, dopo che la sua squadra, dopo un buon inizio, era sotto di 3 reti.

Tutti i 10 giocatori danno il massimo e ne esce il miglior match del 2012: sfortunati gli over 40 che non meritano la sconfitta, per le occasioni create e per la tenacia con la quale a metà gara recuperano il risultato portandosi in vantaggio di 3 reti.

Guadagnati i 3 punti per Nave e compagni, che partono bene contrastando le fonti di gioco avversarie, subendo anche piu’ del dovuto nella fase centrale, e rientrando in partita nel finale grazie a un po’ di fortuna e buone giocate. Buonissime giocate da parte di entrambi le squadre, che seppur non  a ritmi vertiginosi danno vita a un bello spettacolo, nonostante la differenza d’età è la tecnica dalla parte degli over 40.

La classifica cambia di nuovo al suo vertice, con l’ormai consueto scambio tra Alex e Armando, mentre il trio Darko, Nave e Stefano sale al terzo posto, scavalcando Mauro.

Ancora metà torneo è da giocare, per cui nulla è definito e anche gli altri possono rientrare in gioco, per lo meno nelle altre classifiche. Il gol annullato agli under da 1 punto fairplay alla squadra per aver accettato nonostante Antonio non abbia subito fallo, e il risultato è solo il premio a questo gesto, perchè gli over non hanno nulla da rimproverarsi, con tutti gli effettivi in buona forma e pronti per il prossimo turno.

Tra i marcatori sempre Stefano al comando a suon di triplette con ben 46 centri, Armando sale a 34 e Alex a 30, poi Mauro con 24 reti, sempre in doppia cifra solo Peter 18, Antonio 16, Nave 15, Darko 14 e Luca a 11 con la doppietta odierna.

Interessanti le attuali medie voti, le medie punti e le medie gol, valide solo dopo i tagli in classifica a 10 giornate, con qualche sorpresa.

Senza sorprese dovrebbero essere invece le prossime convocazioni, previsti infatti i rientri di Tafaz e Mauro, lo zoccolo duro e al massimo 1 outsider dell’ultim’ ora nel rooster.